Quantcast

Ss42, inaugurata variante Ceto-Berzo Demo

L'opera, del valore di 195 milioni di euro, 12 dei quali finanziati dalla Regione, ha due corsie, lunghe 8,4 chilometri, 6,9 dei quali in galleria e i restanti 1,5 all'aperto.

Più informazioni su

(red.) Alla presenza dell’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Andrea Gilardoni, è stata aperta al traffico la variante alla SS42 ‘del Tonale e della Mendola’, in corrispondenza dello svincolo di Nadro di Ceto (Brescia), che collega Ceto a Berzo Demo.
L’opera, del valore di 195 milioni di euro, 12 dei quali finanziati da Regione Lombardia, è costituita da una carreggiata a due corsie, una per senso di marcia, lunghe 8,4 chilometri, 6,9 dei quali in galleria e i restanti 1,5 all’aperto.
La sua inaugurazione, che consente maggiori standard di sicurezza, una sensibile riduzione dell’inquinamento nei centri abitati e tempi di percorrenza da Bergamo e Brescia per l’alta Valle Camonica inferiori, eviterà l’attraversamento dei Comuni di Capo di Ponte, Sellero, Cedegolo e Berzo Demo.
“La Valle attendeva da anni la realizzazione di questa opera” è stato il commento dell’assessore, “e finalmente questo giorno è giunto grazie alla sinergia tra Anas, Provincia e Regione. A beneficiarne non saranno solo i cittadini che percorrono la SS42 quotidianamente, ma anche le imprese e il territorio stesso, che diventa più vicino per chi sceglie le località Turistiche dell’alta valle”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.