Quantcast

Brebemi e Tav, chiuso il casello Brescia Ovest?

E l'ipotesi al vaglio di Provincia, Prefettura e forze dell'ordine per scongiurare eccessivi disagi in città con l'avvio dei cantieri della Direttissima e dell'alta velocità.

Più informazioni su

(red.) Un vertice in Prefettura, martedì 19 novembre, coordinato dal Prefetto di Brescia Narcisa Brassesco Pace, per analizzare i riflessi sulla circolazione stradale derivanti dal previsto avvio dei lavori di innesto del nuovo collegamento autostradale Bre.Be.Mi. sulla tangenziale di Brescia.
Durante l’incontro, cui hanno partecipato rappresentanti della Polizia Stradale, del Comune capoluogo, della Provincia di Brescia, della Polizia municipale e provinciale, di Anas, di Autostrade per l’Italia, del concedente e del concessionario dei lavori, sono state esaminate le situazioni di potenziale criticità per la viabilità cittadina e della provincia tutta dovute al completamento dell’importante opera infrastrutturale, “nonché le eventuali possibili soluzioni volte a prevenire prolungati disagi alla cittadinanza”.
L’ipotesi avanzata dalla provincia di Brescia, presente con l’assessore ai Lavori Pubblici Maria Teresa Vivaldini, è quella di chiudere il casello di Brescia ovest per qualche mese.
Questo perché la linea dell’alta velocità dovrà passare dalla zona Ovest della città per raggiungere la stazione ferroviaria . La Direttissima Brescia-Bergamo-Milano dovrà a sua volta invece collegarsi alla tangenziale Sud e alla A4.
Interventi importanti che rischiamo di mettere in crisi la viabilità cittadina.
Per scongiurare questo pericolo si sta pensando ad una soluzione radicale ma che potrebbe comunque garantire i disagi minori.
Al termine dell’incontro in Broletto, il prefetto ha invitato i presenti ad approfondire i temi in oggetto anche mediante eventuali simulazioni alla presenza della Polizia Stradale, per risolvere per tempo, prima dell’apertura dei cantieri, le problematiche evidenziate nel corso dei lavori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.