Quantcast

Maltempo, frane dal Garda alla Valcamonica

Chiusa temporaneamente il tratto di strada tra Limone e Riva, per la presenza di detriti al km 111. Disagi anche a Capo di Ponte e Cimbergo.

(red.) La pioggia ha lasciato il segno sulle strade della provincia di Brescia.
Tante le frane che hanno investito la viabilità di Valcamonica e della zona del Garda. Problemi sono stati registrati sulla linea ferroviaria a Capo di Ponte, nel tratto di raccordo con Sellero, ingombrato da detriti franati nella notte tra domenica 4 e lunedì 5 novembre. Il tratto è stato sgombrato nel primo pomeriggio di lunedì.
Dovrebbe riaprire già nella serata del 5 novembre il tratto della provinciale 88, tra Ceto, Cimbergo e Paspardo, che è stato chiuso sempre a causa di una frana. Nel frattempo, si può raggiungere il centro abitato di Cimbergo e Paspardo passando, sempre sulla provinciale, da Capo di Ponte.
Infine, chiusa temporaneamente la Gardesana occidentale,  nel tratto tra Limone e Riva del Garda, a causa di una frana al km 111.
Disagi e paura anche sulla linea ferroviaria Brescia-Edolo, all’altezza di Capo di Ponte-Sellero, dove si è riversata, sui binari, una piccola frana staccatasi nella notte da un versante della montagna.
Il trasporto passeggeri è stato garantito da bus sostitutivi fino alla riapertura della tratta avvenuta alle 11,20.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.