Il metrobus e l’incognita della Commissione 1042

La spending review ha cancellato l'ente romano che deve certificare e autorizzare l'avvio dell'opera bresciana. Potrebbe slittare la data di partenza.

(red.) La scure della spending review si abbatte anche sulla Commissione 1042.
Un taglio che potrebbe avere anche ripercussioni su Brescia. La Commissione romana in questione, infatti, è quella che deve certificare tutti i passaggi della messa in funzione della metropolitana cittadina e dare il nulla osta finale. Cancellata con un colpo di spugna, non è stato ancora sciolto il nodo di chi la sostituirà per lo svolgimento delle sue funzioni, da cui dipendono importanti opere infrastrutturali di tutta Italia, tra cui, appunto, la metropolitana bresciana.
Mentre, dunque, continua la campagna di apertura delle stazioni e la marcia in bianco, operazioni che, come assicurato dalle autorità, saranno concluse entro il 31 dicembre, potrebbe accadere che da Roma non arrivi per tempo il via libera definitiva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.