Quantcast

Schiacciato da lastre di ferro, grave operaio 36enne

L'uomo, di origini marocchine e residente nel bresciano, stava lavorando nel cantiere di una scuola ad Asola, nel mantovano.

Più informazioni su

(red.) E’ in gravi condizioni un operaio di origini marocchine residente ad Orzinuovi, nel bresciano, rimasto coinvolto in un incidente sul lavoro nella mattinata di lunedì 30 agosto ad Asola (Mantova).

L’uomo, 36 anni, attorno alle 7,30, è rimasto schiacciato da alcune lastre di ferro all’interno del cantiere delle scuola elementari di via Brescia, dove si stanno effettuando alcuni interventi di adeguamento sismico all’edificio.

L’uomo, caposquadra di una ditta piacentina aggiudicatrice dell’appalto, al momento dell’infortunio era da solo. A sentire le sue grida d’aiuto i colleghi che si trovavano in un’altra zona del cantiere e che hanno lanciato l’allarme. Sul posto ambulanza e carabinieri.

I soccorritori, vista la gravità delle condizioni dell’uomo, hanno richiesto l’intervento dell’eliambulanza che ha trasportato il 36enne all’ospedale di Parma dove si trova ricoverato in codice rosso.

La prognosi resta riservata. Ancora da chiarire la dinamica dell’infortunio, sul quale hanno svolto rilievi gli uomini dell’Arma ed i tecnici della Medicina del lavoro di Mantova.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.