Cazzago, colpito da un tappo di un macchinario. Grave operaio

Ieri sera l'infortunio per un addetto di 24 anni che lavorava per conto di una ditta all'interno di una cava in via Caduti.

(red.) Nella prima serata di ieri, martedì 28 luglio, un operaio di 24 anni è rimasto vittima di un grave infortunio sul lavoro a Pedrocca di Cazzago San Martino, in Franciacorta, nel bresciano. E’ successo pochi minuti prima delle 20,30 quando il giovane, residente in Valcamonica, stava lavorando all’interno di una cava in via Caduti e per conto di un’azienda che si occupa di produrre pezzi di bitume.

L’operaio era addetto a uno dei macchinari e a un certo punto un tappo si è staccato a causa dell’alta pressione e ha travolto l’addetto al petto, provocandogli gravi ferite. Subito i colleghi che erano con lui hanno allertato i soccorsi facendo muovere un’ambulanza della Croce Azzurra di Travagliato, ma anche l’automedica, i carabinieri di Cazzago e i tecnici dell’Ats della Franciacorta per capire cosa non abbia funzionato e se tutte le misure di sicurezza sono state rispettate.

Sono intervenuti anche i vigili del fuoco, mentre lo sfortunato operaio è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Civile di Brescia dove si trova ricoverato in prognosi riservata, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.