Brescia, la grata cede: operaio di 32 anni precipita

Ieri mattina l'infortunio per l'addetto che con un collega stava rimuovendo dei serramenti da una palazzina.

(red.) Ieri mattina, mercoledì 20 maggio, un operaio di 32 anni è rimasto vittima di un infortunio sul lavoro a Brescia, in città. E’ successo intorno alle 11 in via Turati, nei pressi della clinica San Camillo, quando l’uomo stava lavorando con un collega per rimuovere dei serramenti esterni da un palazzo. Prodotti che avrebbero poi dovuto caricare su un furgone a loro disposizione. Ma tra la palazzina e il mezzo i due operai hanno transitato, con tanto di serramenti, lungo una grata.

Al momento del passaggio del 32enne, una parte di questa non ha retto e così l’addetto è precipitato con il serramento (che lo ha ferito) per un paio di metri. Subito il collega che era con lui e che ha rischiato a sua volta di cadere, ha chiesto l’intervento dei soccorsi. Sul posto sono giunte l’automedica e un’ambulanza, i tecnici dell’Ats di Brescia, la Polizia di Stato e i vigili del fuoco.

Lo sfortunato 32enne, per fortuna rimasto sempre cosciente, è stato trasportato in codice giallo all’ospedale Civile. L’intera area è stata messa in sicurezza dai vigili del fuoco, mentre pare che quel pezzo di grata fosse da tempo già staccato dopo un lavoro del tempo precedente e che però non aveva portato alla manutenzione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.