Quantcast

Cedegolo, 46enne muore colpito da lastra

Paolo Scolari stava svolgendo dei lavori alla sua cascina di Grevo giovedì 29 ottobre. E' stato trovato senza vita da un amico che aveva invitato.

Più informazioni su

Paolo Scolari(red.) Si chiamava Paolo Scolari, di 46 anni, l’uomo che giovedì 29 ottobre è rimasto coinvolto in un tragico infortunio sul lavoro al Grevo di Cedegolo, nel bresciano. Nel primo pomeriggio, intorno alle 14, si trovava in una cascina che aveva comprato da poco tempo e che voleva rendere in una villetta. A un certo punto, però, durante i lavori edili, una lastra di calcestruzzo si è staccata da un balcone colpendolo mortalmente al torace. L’uomo era solo in quel momento e un amico, che era stato invitato dal malcapitato a raggiungerlo, ha scoperto il corpo senza vita e in un lago di sangue.
Così ha allertato subito i soccorsi con l’arrivo sul posto di un’ambulanza da Berzo Demo e dell’elicottero. Ma l’uomo era già morto e ogni tentativo di rianimarlo è stato inutile. Sulla dinamica stanno indagando i carabinieri che hanno eseguito i rilievi con i tecnici dell’Asl. La salma, dopo il nulla osta del magistrato, è stata ricomposta nell’abitazione di piazza Garibaldi. Il 46enne aveva sempre lavorato come cameriere e negli ultimi tempi anche a Madonna di Campiglio. L’uomo lascia il fratello e la sorella. Nella serata di venerdì 30 ottobre ci sarà la veglia di preghiera e sabato 31 i funerali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.