Quantcast

Cs Metal Europe: volumi oltre le 1000 tonnellate, fatturato verso i 4 milioni

Il 2021 ha chiuso in linea con il piano industriale. Punto di forza la verticalizzazione dell'offerta di acciai Hitachi Metals. In arrivo prodotti a basso impatto ambientale, assunzioni e ampliamento della sede di Bedizzole.

(red.) Acciaio speciale dalla qualità totale costante, in grado di dare valore aggiunto a tutta la filiera produttiva del settore Die Casting. E’ questa verticalizzazione dell’offerta il punto di forza di Cs Metal Europe l’azienda di Bedizzole che in tre anni, dei quali due in regime di pandemia, a fine 2021 annuncia il successo del piano industriale: volumi oltre le 1000 tonnellate e fatturato di 4 milioni di euro.
“A guidare l’approccio al mercato di Cs Metal Europe”, informa una nota, ” è la innovativa soluzione prodotto/servizio: l’azienda è distributore esclusivo in Italia di Hitachi Metals, con la gamma di materiali della serie DY® SPECIALTY STEEL, acciai di ultima generazione che consentono di evitare o quantomeno ridurre drasticamente i costi occulti causati da altri tipi di materiali meno performanti, anche se meno costosi, e che, per etica del player giapponese, sono gestiti in un’ottica di miglioramento continuo. Inoltre, Cs Metal Europe rappresenta direttamente la Hitachi Metals in Italia, trasferendo ai suoi clienti la relazione di partnership, che la lega al produttore giapponese”.

L’impegno etico di Hitachi Metals per la qualità totale costante implica anche la responsabilità ecologica, per cui Cs Metals Europe, recependo le istanze ecologiche più attuali, è già in grado da gennaio 2022, di mettere a disposizione un prodotto a impatto ambientale ridotto, il DAC-I TM. Non solo: tutta l’azienda sarà alimentata da un impianto fotovoltaico.
“Siamo impegnati a portare un cambio culturale nel settore del Die Casting”, dichiara il sales and marketing director Corrado Patriarchi, che è membro della Commissione pressocolata in Aim. “Bisogna iniziare a fare scelte con criteri più ampi del risparmio di 1 euro sulla materia prima, quando questo comporta fino al 30% in più di costi alla filiera, spreco di materiale, di energia, di forza lavoro. Facciamo l’esempio di uno stampo medio per la scatola di uno sterzo. Il costo è intorno ai 150mila euro dei quali solo la lavorazione rappresenta il 60%. E’ su questi numeri che occorre riflettere per orientare le scelte di acquisto dell’acciaio in modo più socialmente responsabile”.

La gamma DY® SPECIALTY STEEL di Cs Metal Europe esce da impianti siderurgici di ultima generazione dello stabilimento Hitachi Metals a Yasugy, città giapponese sull’isola di Honshu e famosa nel mondo per il giardino botanico dell’ Adaci museum of Art. Tutti i materiali Hitachi Metals sono certificati in accordo alla normativa EN10204 3.1 e sono conformi alle normative di riferimento riconosciute dal settore applicativo (EN 102943.1- EN ISO 4957- NADCA – SEP 1614 -SEP 1921 – DIN 50602 – ASTM E 45 – ASTM 112) a garanzia della qualità originale, della rintracciabilità e della stabilità e durata nel tempo.

“CS Metal Europe crede nel prodotto giapponese”, spiega il manager, “perché condivide la strategia tipica del Giappone di mantenere e coltivare il proprio know how all’interno del Paese, proteggendolo. Non a caso nel 2020 Hitachi Metals segna + 14% del business con la Cina, senza mai aver delocalizzato là la sua produzione. Dobbiamo globalizzare le vendite non i nostri saperi”.
“Gli obiettivi 2022 per la Cs Metal Europe”, conclude Patriarchi, “sono un +30% in termini di fatturato grazie anche a nuove assunzioni e una nuova sede in via di allestimento, adiacente all’attuale, a Bedizzole (Brescia), progettata per rendere sempre più efficiente il servizio al cliente. Il magazzino coperto offrirà 6.500 metri quadrati, gli uffici saranno su 1200 metri quadrati. L’attrezzatura comprende 34 macchine di taglio con capacità fino al diametro di 1000 mm e sezioni rettangolari con larghezza 2300×900 mm di spessore, 8 carriponte per la movimentazione dei blocchi con portata fino a 20 tonnellate”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.