Quantcast

Brescia, morto durante un festino hot: aperto un fascicolo

La vittima è un 60enne bergamasco stroncato da una overdose di cocaina mentre era con una prostituta in un appartamento a Brescia 2. Si cerca chi gli ha fornito la droga.

Più informazioni su

(red.) Per la morte di un 60enne bergamasco, deceduto per overdose lo scorso 25 agosto in appartamento di Brescia 2 mentre si intratteneva con una prostituta, la Procura di Brescia ha aperto un fascicolo contro ignoti con ipotesi di reato di morte in conseguenza di altro reato.
Per fare chiarezza sulle cause del decesso dell’uomo, di professione commerciante e padre di un figlio, è stata disposta l’autopsia, i cui risultati saranno resi noti nei prossimi giorni.

A quanto si è appreso il 60enne frequentava abitualmente l’abitazione della 41enne brasiliana per consumare una serata a base di droga e sesso, quando è stato colto da malore. La prostituta ha chiamato i soccorsi, ma all’arrivo del personale sanitario per l’uomo non c’era più nulla da fare.
Le indagini degli inquirenti puntano a scoprire chi abbia ceduto lo stupefacente all’uomo.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.