Quantcast

Sequestra la fidanzata e arrestato a Lumezzane: è indagato

25enne aveva costretto la ragazza a salire sul furgone e a camminare nuda tra i boschi chiedendogli perdono.

(red.) Poco più di due mesi fa, alla fine di marzo, i riflettori della cronaca in provincia di Brescia si erano accesi su quanto era avvenuto tra Pompiano, Vestone e Lumezzane. Infatti, un ragazzo di 25 anni aveva costretto la fidanzata a salire sul proprio furgone che aveva condotto fino ai boschi della Valsabbia. E qui pare avesse  obbligato la stessa giovane a camminare nuda chiedendogli perdono. Poi la situazione si era risolta con l’arresto del 25enne a Lumezzane.

A due mesi di distanza, la procura di Brescia ha chiuso l’inchiesta iscrivendo il giovane nel registro degli indagati con le accuse di sequestro di persona, lesioni aggravate e violenza privata. E tuttora si trova detenuto in carcere. Quel pomeriggio l’intera vicenda si era conclusa proprio a Lumezzane dove i carabinieri erano riusciti a mettersi in contatto con la giovane per presentarsi con la scusa di un presunto incidente stradale di pochi giorni prima e in caserma.

Il 25enne era stato convinto e per lui erano scattate le manette. Ora ha venti giorni di tempo per essere interrogato prima che il magistrato prosegua con la possibile richiesta della procedura penale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.