Quantcast

Francesca morta per overdose, al via interrogatori per gli arrestati

Tra quelli in carcere è che sarà sentito anche Michael Paloschi, che avrebbe iniettato l'eroina alla ragazza.

(red.) Nella giornata di oggi, mercoledì 24 marzo, inizieranno gli interrogatori di garanzia per i cinque dei sei destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare agli arresti (una sesta persona è irreperibile e fuori dall’Italia) per la morte della 24enne Francesca Manfredi. La giovane venne trovata senza vita il 23 agosto del 2020 nella vasca da bagno della propria abitazione a Fornaci di Brescia dopo un’overdose di alcol e sostanze stupefacenti.

Per quei fatti l’altro giorno, lunedì 22 marzo, è scattata l’operazione che ha portato ad emettere tre arresti in carcere e gli altri tre ai domiciliari. E tra chi ha raggiunto Canton Mombello c’è anche il 33enne Michael Paloschi, ritenuto colui che avrebbe iniettato la dose di eroina alla 24enne portandola all’overdose.

Tutti quelli che saranno interrogati in queste ore sono accusati a vario titolo di omicidio preterintenzionale e spaccio di stupefacenti, mentre un’altra ragazza che avrebbe partecipato a un festino è indagata a piede libero per omissione di soccorso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.