Muore a Orzinuovi dopo intervento di liposuzione, procura chiude indagini

Ana Maria Cracium, 36 anni, è morta nel 2018 dopo l'intervento a Milano e altri sottoposti in Romania.

(red.) Nei giorni intorno a mercoledì 27 gennaio la procura di Milano ha notificato la chiusura delle indagini che vedono al centro il medico chirurgo Mattia Colli, attivo nel campo della chirurgia plastica. Il professionista, che ha lo studio a Milano, è accusato di omicidio colposo dopo la morte di Ana Maria Cracium, 36 anni, deceduto nel 2018 in una struttura di cura a Orzinuovi, nella bassa bresciana. La donna nel 2017 si era sottoposta a un intervento di liposuzione in seguito al quale aveva avvertito delle gravi conseguenze.

Quindi, era stata trasferita all’ospedale di Bucarest in Romania per essere soggetta ad altri interventi. In seguito era stata condotta alla Poliambulanza di Brescia e infine a Orzinuovi dopo era sopraggiunto il decesso. A quel punto il compagno della donna ha denunciato muovendo la procura e i carabinieri del Nas che hanno perquisito lo studio del chirurgo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.