Stalker contro suo ex avvocato e moglie, deve stare alla larga

Un 71enne dovrà stare lontano dal suo ex legale e dalla moglie. Per mesi ha reso la loro vita un vero inferno.

(red.) Dallo scorso venerdì 11 settembre un uomo di 71 anni non può avvicinarsi a meno di 300 metri dal proprio ex legale e alla moglie dopo essere finito nei guai per stalking. Tutto risale al 2013 quando l’ex avvocato dell’uomo aveva citato il cliente al giudice di pace per il mancato pagamento di una parcella. Un atto che ha portato l’anziano ad assumere il comportamento persecutorio e tanto da indurre il legale a rivolgersi anche ai carabinieri di Leno.

Di conseguenza il giudice si è espressa raccogliendo la segnalazione e firmato l’atto di divieto di avvicinamento con cui l’anziano dovrà tenersi alla larga dall’ex legale e dalla moglie di questo, anche lei avvocato. Il 71enne aveva iniziato a comportarsi in quel modo dallo scorso maggio ad agosto tra minacce e insulti, minacciando anche di mandare alcuni propri amici verso la loro abitazione e inducendoli a dotarsi di un impianto di videosorveglianza.

Non solo, perché l’uomo aveva presentato anche una serie di esposti all’Ordine degli Avvocati cercando di screditare i due. Infine, persino online aveva pubblicato una serie di insulti. Per il giudice c’è il rischio di recidiva e che questi atti diventino più gravi, quindi è scattata la misura repressiva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.