Quantcast

Brescia, false griffe in un deposito: rischiano processo

Sei anni di indagini per la procura che ha chiuso il cerchio intorno a quattro senegalesi. Ma due irreperibili.

(red.) A sei anni di distanza dai fatti contestati, la procura di Brescia ha chiuso le indagini nell’ambito di un deposito di articoli di abbigliamento e accessori, con migliaia di etichette di marchi famosi, ma contraffatti. Tra giubbotti, borse, felpe e cinture sequestrate, era stato trovato in un’abitazione a Brescia città e poi chiuso.

La procura di Brescia ha terminato le indagini accendendo i riflettori su quattro uomini senegalesi dai 39 ai 45 anni. Ma di due di loro non si hanno notizie e quindi la loro posizione potrebbe finire in un altro possibile processo diverso dagli altri due che si trovano ancora sul territorio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.