Coronavirus, 168 morti positivi nelle Rsa nel bresciano. Ma in tutto più di 500

I dati sono riportati dal Giornale di Brescia. I magistrati continuano a lavorare tra le nove inchieste già aperte.

(red.) Nei giorni precedenti a sabato 18 aprile si sono allargate anche alla provincia di Brescia le inchieste aperte per verificare cosa sia successo nelle case di riposo di fronte alle centinaia di ospiti deceduti in questo periodo di emergenza sanitaria da coronavirus, tra l’altro tutti concentrati soprattutto nel mese di marzo. Secondo i numeri riportati dal Giornale di Brescia e al vaglio del gruppo di magistrati che sta indagando, sono 168 gli anziani confermati positivi al Covid-19 e che hanno perso la vita.

Ma in tutto, tra il centinaio di strutture della città e della provincia si parla di oltre 500 vittime. Una vera ecatombe anche considerando che gli ospiti totali nelle case di riposo bresciane sono 6.900. Sempre secondo quanto riporta il quotidiano bresciano, nella giornata di ieri, venerdì 17 aprile, i magistrati a capo delle nove inchieste al momento aperte, seppur senza indagati, avrebbero incontrato il direttore dell’Ats di Brescia Claudio Sileo insieme al comandante dei carabinieri dei Nas che stanno acquisendo diversi documenti all’interno delle Rsa.

E uno dei fascicoli aperti riguarderebbe proprio una casa di riposo bresciana. Ai 168 deceduti e positivi al Covid si è arrivati nel momento in cui si è iniziato a sottoporre i tamponi anche agli ospiti e agli operatori sanitari delle strutture. Ma chiaramente non è possibile accertare la causa del decesso del resto – la maggior parte – delle vittime nelle case di riposo bresciane.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.