Coronavirus, morti nelle case di riposo: esposti alla procura di Brescia

I parenti delle vittime e il Codacons si sono rivolti ai magistrati. Che stanno vagliando i sopralluoghi dei Nas.

(red.) Come in diverse province della Lombardia, anche in quella di Brescia si stanno muovendo i magistrati e la procura per capire cosa non abbia funzionato all’interno delle case di riposo dove si sono registrati numerosi casi di contagio da coronavirus tra il personale e gli ospiti e soprattutto diversi deceduti. Tanto che, sull’onda di quanto sta avvenendo nel milanese, per esempio all’Albergo Pio Trivulzio, anche alla procura bresciana sono stati presentati diversi esposti da parte dei parenti dei deceduti e anche dal Codacons.

Al momento, però, dagli uffici non emerge alcuna apertura di inchiesta, mentre si stanno controllando i sopralluoghi effettuati dai carabinieri del Nas dalla settimana precedente a mercoledì 15 aprile e acquisendo la documentazione. E una delle situazioni nel mirino dei tanti esposti è quella avvenuta all’istituto per disabili psichici Cremonesini di Pontevico, nella bassa bresciana, dove si sono registrati 22 decessi sui 320 ospiti e anche personale contagiato.

Dalla struttura, tuttavia, fanno sapere di aver chiesto più volte l’uso dei tamponi, ma senza ricevere alcuna risposta. E i trattamenti ai pazienti sarebbero iniziati solo da pochi giorni seguenti alla modifica di strategia da parte della Regione Lombardia. Ovviamente, come è chiaro, non tutti i decessi registrati nel territorio regionale sono riconducibili al coronavirus, ma si sta cercando di capire il forte aumento di vittime rispetto allo stesso periodo del 2019.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.