Treviso, body builder bresciano stroncato da malore. Inchiesta

Nell'appartamento dove Emanuele Cuomo Coppola è morto mercoledì sono stati trovati integratori e farmaci.

(red.) Potrebbe non essere stato naturale l’arresto cardiaco che mercoledì pomeriggio 8 gennaio ha stroncato il personal trainer 35enne bresciano Emanuele Cuomo Coppola. Tanto che la procura di Treviso, territorio dove si è consumato il dramma, ha deciso di aprire un’inchiesta per omicidio colposo e contro ignoti. L’uomo, nato e cresciuto sul lago di Garda bresciano tra Sirmione, Lonato e Desenzano, si era spostato da poche settimane con la fidanzata Erika Munaretto a Riese Pio IX, nel trevigiano. E mercoledì, subito dopo pranzo, il giovane appassionato di fitness e body building è stato stroncato da un malore mentre si trovava in casa con la ragazza.

Su questo fronte la magistratura, tramite il sostituto procuratore Paolo Fietta, vuole capire se la morte sia avvenuta in seguito a un altro reato. Per questo motivo è stata disposta l’autopsia che sarà eseguita lunedì 13 gennaio all’obitorio dell’ospedale San Giacomo di Castelfranco Veneto, dove è stata ricomposta la salma. Durante l’intervento di soccorso in quell’appartamento di via Montegrappa, i carabinieri avevano trovato e sequestrato diversi integratori e farmaci.

E si vuole chiarire se ci sia un collegamento tra la morte e la presenza di questi prodotti che il personal trainer potrebbe aver assunto. Nel caso, quindi, capire anche da chi possa essersi procurato questo materiale. Lunedì, insieme all’autopsia, sarà eseguito anche l’esame tossicologico proprio per verificare la presenza di eventuali sostanze sospette. Solo in seguito sarà fissato il funerale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.