Quantcast

‘Ndrangheta, procura Antimafia di Brescia apre inchiesta: 27 indagati

Anche la magistratura bresciana indaga sui rapporti tra la cosca calabrese dei Bellocco e personaggi locali.

(red.) Si stanno intensificando i riflettori sui rapporti tra alcuni membri operativi nel bresciano e la ‘ndrangheta. Già la Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria aveva portato all’arresto di 45 persone – tra carcere e domiciliari – nell’ambito del clan Bellocco e con l’interesse anche di due bresciani, di cui un consulente finanziario e un professionista. Nel frattempo, come dà notizia il Giornale di Brescia, la procura antimafia locale ha aperto un’inchiesta parallela a quella calabrese e iscrivendo 27 persone nel registro degli indagati, tutti pare legati alla stessa organizzazione malavitosa.

Le accuse sono quelle di recupero crediti usando violenza e intimidazione, ma anche traffico di rifiuti. Tra i 27 c’è spazio per imprenditori e prestanome che avrebbero agito come associazione a delinquere con l’aggravante del metodo mafioso. Nell’indagine, come emerge dal quotidiano bresciano che riporta alcuni elementi, è presente anche un residente a Brescia. Diversi degli indagati hanno già subito perquisizioni e si sono visti sequestrare cellulari e computer.

E tra i coinvolti ci sarebbe anche il consulente finanziario già finito nell’inchiesta aperta a Reggio Calabria. Per gli inquirenti, sarebbe una persona di fiducia sul territorio anche per la famiglia di Oppedisano della famiglia ‘ndranghetista. E c’è anche l’ingegnere residente nel bresciano – coinvolto nell’inchiesta calabrese – che avrebbe consentito ai sodali di entrare nella propria villa e di spartirsi più di 400 mila euro di crediti recuperati anche con le minacce.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.