Quantcast

Tre mercenari verso processo: bresciano latitante

La scorsa estate vennero arrestati per aver partecipato in Ucraina ai combattimenti al fianco dei filorussi e contro il Governo. Altri tre sono indagati.

Più informazioni su

(red.) Ispirandosi alla trama del popolare film “I mercenari”, sei italiani erano stati arruolati per combattere in Ucraina accanto ai filorussi e contro il Governo. E tra loro c’è anche il bresciano Massimiliano Cavalleri. La scorsa estate tre di loro vennero arrestati e la notizia delle ore precedenti a venerdì 4 gennaio è che il pubblico ministero ha chiesto il rinvio a giudizio per il trio. Si tratta di Antonio Cataldo, Olsi Krutani e Vladimir Verbitchii che sono attualmente in carcere.

Sono ancora indagati, ma al momento latitanti, invece, Andrea Palmeri a capo del gruppo e ultrà di estrema destra a Lucca, Cavalleri detto “Spartaco” che dal 2014 abita a Cologne ma ha un mandato di cattura internazionale e Gabriele Carugati “Arcangelo”, ex addetto alla sicurezza di un centro commerciale lombardo. I sei sono accusati di essere stati arruolati e aver usato armamenti non autorizzati per uno Stato estero, pagati dai filorussi per combattere contro il Governo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.