Quantcast

Omicidio Clarabella, verso perizia su paziente

Abderrhaim El Mouckhtari ancora non ricorda quanto ha fatto nel momento in cui ha preso un coltello e ucciso la giovane terapista Nadia Pulvirenti a Iseo.

Più informazioni su

(red.) Abderrhaim El Mouckhtari, il 54enne paziente della Cascina Clarabella di Iseo dove ha ucciso a coltellate la 25enne terapista Nadia Pulvirenti, sarà sottoposto a una perizia psichiatrica. Martedì 14 febbraio l’avvocato dell’omicida ha depositato la richiesta all’ufficio del giudice delle indagini preliminari del tribunale di Brescia.

L’uomo, residente come paziente da vent’anni all’interno della struttura, durante l’incontro settimanale con la giovane terapista di riabilitazione aveva preso un coltello e colpito più volte la ragazza. Ma nelle ore successive, così come adesso, non ricorda nulla di quanto ha fatto. Per questo motivo sarà coinvolto in un incidente probatorio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.