Quantcast

Brescia, auto contro moto: donna sotto furgone

Una 40enne sarebbe grave al Civile. Lo scontro venerdì pomeriggio alle 16,30 prima tra una vettura e la due ruote. Poi la passeggera finita sotto un van.

(red.) Nel pomeriggio di venerdì 23 marzo si è verificato un incidente stradale a Brescia città, coinvolgendo una moto, un’auto e un furgone. E’ successo tutto intorno alle 16,30 in via San Bartolomeo, nell’omonimo quartiere, nel momento in cui da una via laterale si stava immettendo sulla carreggiata principale una ragazza di 18 anni alla guida di una Fiat 500. Proprio in quell’istante, però, sul posto si stava muovendo anche una due ruote sulla quale erano presenti un centauro e una passeggera di 40 anni.

Il motociclista ha cercato in ogni modo di evitare lo schianto con la vettura, tanto da frenare di colpo e terminare la corsa contro un albero, ma così facendo non si è evitato che la donna che trasportava dietro di lui sulla sella finisse sull’asfalto. A rendere ancora più complicata la situazione, c’è il fatto che in quegli stessi secondi sulla via stava sopraggiungendo anche un furgone che ha frenato e sotto il quale è finita proprio la 40enne.

Le condizioni di quest’ultima e in generale di tutti i coinvolti hanno spinto ad allertare subito il 112, numero unico di emergenza, facendo arrivare l’automedica, tre ambulanze di Brescia Soccorso, Croce Rossa e Croce Bianca, i vigili del fuoco e gli agenti della Polizia Locale cittadina. Gli operatori antincendio si sono occupati soprattutto di alzare il van per permettere i soccorsi della 40enne. Ma tutti i quattro protagonisti dello scontro – la donna, il motociclista, la 18enne in auto e il conducente del furgone – hanno riportato ferite o stato di shock tali da farli condurre per accertamenti all’ospedale Civile di Brescia. La donna, trasferita in codice rosso, sarebbe in condizioni ritenute molto gravi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.