Frontale con un’auto: gravissimo 41enne

L'incidente domenica alle 11 a Monno. Il ferito è un motociclista di Vione, ricoverato in condizioni critiche al Civile di Brescia.

Più informazioni su

(red.) Strade di sangue nel bresciano. Dopo l’incidente mortale avvenuto sabato 7 giugno a Caino , costato la vita ad un centauro 63enne, Gianfranco Travagliati di Gussago, nella giornata di domenica si è registrato un altro sinistro, che ha coinvolto, anche in questo caso, un motociclista.
Attorno alle 11, a Monno, ungo la strada che da Vezza porta a Breno, in Valcamonica, un 41enne di Stradolina di Vione, che stava facendo rientro a casa, è stato travolto da un’auto diretta verso Ponte di Legno, alla cui guida si trovava un 60enne di Corteno Golgi.
Secondo una prima ricostruzione, la vettura, una Suzuki Vitara, avrebbe invaso la corsia di marcia opposta proprio quando stava sopraggiungendo la due ruote.
Inevitabile l’impatto, molto violento, a seguito del quale il 41enne operaio alla Cmm ha prima colpito con la testa la portiera del fuoristrada, quindi è stato sbalzato dalla sella, finendo sull’asfalto a qualche metro di distanza dal punto dello schianto.
Sul posto i vigili del fuoco volontari di Edolo, un’ambulanza e l’elisoccorso da Brescia, che ha trasferito il ferito al Civile. Il 41enne, padre di tre bambini, è apparso in condizioni disperate: ricoverato in ospedale, nel pomeriggio di domenica è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. La prognosi resta riservata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.