Quantcast

Via Flero, 27enne investita in bici

La giovane è Elisabetta Ballarin, detenuta a Verziano per un omiciido commesso con le Bestie di Satana. E' giallo sulla dinamica: forse travolta da un'auto pirata.

(red.) Investita mentre viaggiava in sella alla bicicletta in via Flero, diretta al carcere di Verziano dove è detenuta. La giovane, 26 anni, rimasta gravemente ferita, è Elisabetta Ballarin, 27 anni, condannata a 22 per l´omicidio di Mariangela Pezzotta, uccisa dalle cosiddette “Bestie di Satana”.
L’incidente è avvenuto poco prima delle 20, all’altezza dell’incrocio con via Codignole. La bicicletta della ragazza, che dall’aprile scorso ha il permesso di uscire dalla casa circondariale per seguire le lezioni restauro all’Università di Brescia, sarebbe stata colpita violentemente da un’ auto, tanto che la giovane sarebbe stata sbalzata su una seconda vettura per poi finire a terra.
A testimoniare la dinamica un passante e il conducente del secondo mezzo che avrebbe spiegato che l’auto investitrice non si sarebbe fermata dopo l’impatto.
La Ballarin ha riportato un forte trauma cranico e diverse contusioni al corpo e gli arti inferiori. È stata portata dal 118 alla Poliambulanza dove è ricoverata. Le sue condizioni sono gravi, ma non destano preoccupazione.
Sul posto, per i rilievi, la Polizia Locale di Brescia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.