Quantcast

Ponte Christo, regole per la passerella

Niente tacchi a spillo, nemmeno biciclette, pattini o corse. Si ai cani al guinzaglio, carrozzine per bambini e disabili. Si potrà anche tuffarsi.

Christo(red.) La macchina organizzativa verso The Floating Piers, meglio conosciuto come il ponte di Christo, sta procedendo a passi spediti tra logistica, sicurezza e servizi turistici e ricettivi collegati. Intanto, come scrive il Giornale di Brescia, l’artista Jeanne Claude Christo ha fissato le regole con cui sarà possibile salire sulla passerella pedonale, tra Sulzano e Montisola, nel bresciano, dal 18 giugno al 3 luglio. Sarà consentito accedere a piedi, con scarpe o scalzi, ma niente tacchi a spillo e nemmeno corse. Si potrà andare con le carrozzine per i bambini e i disabili, mentre saranno vietate le biciclette e i pattini.
Sarà anche consentito andare con il proprio cane, purché legato al guinzaglio e con la museruola. Visto il periodo estivo, nei giorni più caldi si potranno bagnare i piedi nell’acqua, tuffarsi nel lago d’Iseo e prendere il sole sul ponte, mentre non sarà consentito alle barche attraccare. Per quanto riguarda chi intende lavorare nell’organizzazione, resta aperto il bando per 500 posizioni retribuite. L’accesso alla passerella sarà gratuito, senza prenotazione e 24 ore su 24, con l’illuminazione di notte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.