Pm 10, tavolo tecnico per gli interventi

Saranno i comuni di Concesio, Borgosatollo, Rezzato, Ospitaletto e San Zeno con l'assessore Fondra a scrivere il protocollo. Mercoledì 10 la firma.

Più informazioni su

Pm 10(red.) Le misure da applicare in automatico in caso di polveri sottili oltre i limiti di legge e sopra il numero di giorni consentiti saranno definite da cinque Comuni bresciani insieme all’assessore all’Ambiente di palazzo Loggia Gianluigi Fondra. E’ la decisione emersa giovedì 4 febbraio dalla riunione convocata dal sindaco Emilio Del Bono con i rappresentanti dei 24 enti locali dell’area critica. Le centraline dell’Arpa della Lombardia mostrano una drastica riduzioni delle polveri a mercoledì 3 febbraio, grazie anche alle piogge cadute in provincia. Altre sono previste tra sabato 6 e domenica 7 e potrebbero far calare ulteriormente l’inquinamento. Almeno fino a mercoledì 10 quando i sindaci saranno di nuovo convocati per firmare il protocollo realizzato dai cinque comuni. Sono quelli di Borgosatollo, Concesio, Rezzato, Ospitaletto e San Zeno.
A partire da venerdì 5 si ritroveranno con i tecnici della Loggia per discutere gli interventi da poter mettere in campo. A questo si aggiunge il fatto che martedì 9, quindi 24 ore prima della sottoscrizione del documento, ci sarà un vertice sul tema anche in Regione Lombardia. Proprio al Pirellone il sindaco Del Bono e altri sindaci locali chiedono interventi incisivi ed estesi a tutto l’ambito. Il risultato finale prevede che al primo giorno oltre i limiti di legge di supero delle polveri sottili scattino in automatico le misure in tutti i Comuni. Mentre i primi cittadini all’interno di palazzo Loggia si riunivano per decidere, all’esterno Legambiente e alcuni comitati hanno attivato un presidio per chiedere misure urgenti e incisive.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.