Biomasse, in arrivo nuovi elementi

Venerdì 22 in conferenza dei servizi si è chiesto il parere della Soprintendenza e un'altra analisi dell'Asl sulla centrale prevista a Ospitaletto.

biomasse no cartellone(red.) La Provincia di Brescia ha ospitato venerdì 22 gennaio una nuova Conferenza dei servizi sulla vicenda della centrale a biomasse che Fraternità Impresa Sociale intende realizzare a Ospitaletto. La situazione si è confermata la stessa, da una parte con i proprietari intenzionati a costruirla e dall’altra con i Comuni di Castegnato e Ospitaletto, insieme ai comitati ambientali, che continuano a non volerla. Dall’ultimo incontro è emerso che il titolare della possibile costruzione non ha chiesto il parere vincolante alla Soprintendenza ai Beni Culturali dal momento che sul posto si trova la riconosciuta cascina Cattafame.
Poi è stata presentata una relazione dell’ufficio Agricoltura di palazzo Broletto che evidenza la presenza di colture pregiate sul territorio. Infine, è stato richiesto un nuovo parere dell’Asl che deve pronunciarsi alla luce degli ultimi elementi. Le situazioni saranno affrontate in un’altra conferenza aggiornata all’1 febbraio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.