Quantcast

Attentato Polgai, vertice in procura

Giovedì 21 a Brescia si troveranno la polizia cittadina e i vertici regionali e nazionali per fare il punto sulle indagini dopo la bomba.

Più informazioni su

PolGai(red.) Non si sono concluse le indagini dopo l’ordigno rudimentale fatto esplodere all’alba del 18 dicembre davanti alla sede della scuola di polizia in Veneto a Brescia. L’attentato è stato rivendicato dalla sigla anarchica “Acca”, mentre gli inquirenti, a partire dalla Digos, stanno ancora operando per identificare l’uomo che ha piazzato la bomba. L’ipotesi più accreditata e che non abbia agito da solo quella mattina, nei minuti precedenti alle 5 quando è passato circa un quarto d’ora tra l’accensione e lo scoppio. La persona in questione avrebbe raggiunto il posto, posizionato l’ordigno poi esploso e quindi è scappato, forse in direzione nord, a bordo di un’auto condotta da un complice.
Le forze dell’ordine stanno scrutando nei minimi dettagli le immagini riprese dalle telecamere di video sorveglianza presenti all’esterno della scuola e nella zona. Intanto, giovedì 21 gennaio alla procura di Brescia si farà il punto della situazione in un incontro tra la polizia di Stato locale e i vertici regionali e nazionali. Dal punto di vista della rivendicazione dell’attentato, come scrive il Giornale di Brescia, sembra che ci siano dei dissidi all’interno dello stesso gruppo anarchico. Chi ha piazzato la bomba qualificandosi come membro dell’Acca farebbe parte di un gruppo non riconosciuto dalla Federazione Italiana.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.