Via Collebeato, lavori per il Polivalente

Aperti i cantieri che andranno avanti per tutto l'anno. Centro sportivo, spogliatoi, bar e deposito di attrezzi. Sarà inaugurato a settembre 2016.

Polivalente(red.) Iniziano i lavori in via Collebeato a Brescia per la costruzione del nuovo impianto sportivo polivalente che sorgerà sulle ceneri della struttura abbattuta nelle precedenti settimane. L’antico edificio, costruito nel 1976 e poi non più usato dal 2008, si trovava su un’area di oltre 3 mila metri quadrati dove per la metà sarà occupata dal nuovo impianto antisismico. Il progetto, realizzato dall’architetto Sergio Baronchelli con gli addetti del settore tecnico di palazzo Loggia, era stato approvato dal Comune nell’ottobre del 2014 per un importo di 1,3 milioni di euro già stanziati. Sarà costruito un edificio centrale da oltre 10 metri di altezza per lo sport e altri due da poco meno di 5 metri sulle a sinistra e destra della struttura. Nella palestra ci saranno un campo da basket di 15×28 metri e tre di pallavolo.
Spazio anche per 224 spettatori che potranno sedersi tra le tribune, quelli riservati ai disabili e sulle panchine. Nella zona verde esterna, invece, troveranno posto i servizi igienici per il pubblico, il bar, un deposito di attrezzi sportivi e una stanza per il teleriscaldamento. Per quanto riguarda i dettagli, dagli spogliatoi agli armadietti, pavimento e porte, saranno impiegati 300 mila euro previsti nel 2015 e su un bando che sarà lanciato alla fine dell’anno. L’impianto, che sarà affidato al Centro San Filippo, verrà inaugurato a settembre del 2016 dopo la conclusione dei lavori e il collaudo. Per il sindaco Emilio Del Bono è un’opera importante per il quartiere che non trova spazio al centro sportivo e in una zona dove si trova il parco pubblico e la pista ciclabile. Verrà anche ristrutturato il campo da rugby del Fiumicello.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.