Quantcast

Brescia, ritirata patente a Balotelli

L'attaccante del Milan è stato beccato in via Branze, vicino allo stadio Rigamonti, per aver superato i limiti di velocità. Andava a 109 all'ora.

Balotelli(red.) L’attaccante del Milan Mario Balotelli torna a far parlare di sé in senso negativo e non per le prestazioni positive sotto porta. Da qualche giorno il calciatore è senza patente perché gli è stata ritirata dalla polizia locale di Brescia.
L’episodio è avvenuto nel quartiere di Mompiano, nel bresciano, dove il milanista risiede con la famiglia, mentre tornava da una giornata di allenamento a Milanello e dopo un’uscita con gli amici.
Era a bordo della sua Lamborghini nella zona di via Branze, dietro allo stadio Rigamonti, quando è stato beccato per aver superato i limiti di velocità. Sul tratto di strada erano presenti gli agenti con il telelaser e hanno fermato il giocatore che si è visto ritirare il documento di guida.
Secondo le indiscrezioni trapelate, il calciatore andava a 109 chilometri all’ora in quella zona che prevede il limite di 50 chilometri. Sembra che l’attaccante del Milan, scusandosi con gli agenti della Locale, abbia anche detto: “Prima di divulgare la notizia aspettate che parli con il Milan e con il mio agente”
Ora il verbale passerà alla prefettura di Brescia per comminare la sanzione che varia in base ai chilometri superati. Balotelli rischia dai 531 ai 3 mila euro di multa, la decurtazione da 6 a 10 punti e la sospensione della patente fino a un anno.
Non è la prima volta che giovane, classe 1990, viene pizzicato a superare i limiti. A maggio a Liverpool aveva infranto il codice su un’autostrada e si era visto sospesa la patente per un mese con 1.000 euro di multa.
In quel caso si era giustificato con gli agenti di polizia dicendo che era stata colpa del fatto che la sua auto aveva il tachimetro che segnava i chilometri anziché le miglia.
Nel 2011 gli erano stati tolti 10 punti al volante di una Mercedes e nel 2010 andava in giro senza patente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.