Quantcast

Montichiari, discarica all’asta “in saldo”

Il 16 ottobre il tribunale metterà in vendita decine di immobili. C'è anche un'area da 31 mila euro per i rifiuti. Ma c'è amianto da smaltire.

Più informazioni su

tribunale slide(red.) Il prossimo 16 ottobre verranno messi all’asta a Brescia centinaia di immobili in provincia che la pongono al quarto posto a livello nazionale. Tra questi, compare anche una discarica per rifiuti a Montichiari che si potrà aggiudicare per poco più di 31 mila euro. Valore che si è abbassato di quattro volte rispetto a tre anni fa quando veniva proposta, per la prima volta, a 120 mila euro. L’area che un tempo ospitava una cava di ghiaia e sabbia e ora abbandonata, era diventata una discarica con l’autorizzazione arrivata nel 2001 dalla provincia.
All’interno, però, secondo la perizia in vista dell’asta, ci sono anche alcune lastre di cemento con amianto che il proprietario dovrà smaltire a sue spese. Sono presenti anche una costruzione e tre pozzi e per riabilitare il posto servono 615 mila euro. Il futuro acquirente, quindi, potrà gestire la discarica oppure realizzare un piano per metterla in sicurezza. A Orzinuovi, invece, viene messa all’asta da oltre 400 mila euro un’area con varie fabbriche industriali autorizzate al trattamento dei rifiuti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.