Quantcast

Comuni confine, 11 milioni nel bresciano

Il comitato ha inoltrato un assegno a sei zeri verso ogni paese coinvolto nell'iniziativa. Soldi utili per viabilità e sistemare strutture pubbliche.

Più informazioni su

Comuni confinanti(red.) Il Comitato del Fondo Comuni di confine finanzia con 11 milioni di euro altrettanti Comuni bresciani, 1 milione per ogni paese. Sono stati destinati a Bagolino che li userà per sistemare la rete di video sorveglianza, a Idro per le strutture turistiche, Limone del Garda per mettere mano alla scuola materna e altri a Magasa per il centro storico. Altri fondi sono stati mandati a Tremosine per costruire parcheggi e a Valvestino per due piccole centrali idroelettriche.
Altri interventi riguardano Breno per sistemare il teatro Giardino, a Ceto per il municipio dismesso e poi nuovi parcheggi al cimitero di Nadro. A Cevo sarà promosso il museo della Resistenza e l’adeguamento della scuola. Altre risorse sono destinate a Ponte di Legno e Saviore. Il consigliere regionale lombardo Fabio Rolfi ha sottolineato che undici dei tre progetti finanziati sono bresciani.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.