Caldo, il livello dei laghi è a rischio

Martedì 14 luglio i gestori dei laghi lombardi e dei consorzi si sono trovati per affrontare la situazione dovuta al caldo. Rischiano di più Iseo e Idro.

Più informazioni su

Lago Iseo(red.) E’ allarme per il livello d’acqua nei laghi lombardi, compresi quelli bresciani di Iseo e Garda. Il problema riguarda la mancanza di piogge insieme al caldo afoso di questi giorni che iniziano a far preoccupare i gestori delle fonti d’acqua dei bacini. Sul fiume Oglio, per esempio, come riporta Bresciaoggi, il Consorzio ha deciso di far arrivare dalla diga di Sarnico 6 metri cubi d’acqua al secondo in meno per evitare che il lago d’Iseo si abbassi troppo. Attualmente è a 23 centimetri sopra il livello di guardia, ma può arrivare anche a 50 sotto lo zero. Se però si riduce l’erogazione, entro luglio l’acqua potrebbe non essere sufficiente e quindi la condizione agricola delle zone bresciane e bergamasche rischia molto.
Martedì 14 luglio anche i vertici bresciani hanno partecipato alla riunione a Parma convocata dall’Autorità di bacino con i gestori dei laghi di Como, Iseo, Garda, Maggiore, i consorzi di bonifica e chi guida la rete elettrica. Hanno deciso di ritrovarsi ogni settimana per fare il punto della situazione, mentre sono il lago d’Iseo e d’Idro a risentire di più della mancanza d’acqua. E si spera in qualche precipitazione, anche se i meteorologi hanno annunciato solo afa e temperature che sfioreranno i 40 gradi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.