Inps Brescia, evasi contributi per 16,5 mln

Sono i mancati versamenti per "lavoro nero" in diversi settori dell'imprenditoria e dell'artigianato relativi al 2014.

Più informazioni su

    lavoro-nero(red.) Sono oltre 16,5 milioni di euro di contributi non versati dalle aziende bresciane all’Inps a fronte di una raccolta pari a quasi tre miliardi nel 2014.
    Sono i mancati versamenti per “lavoro nero” in diversi settori dell’imprenditoria e dell’artigianato. L’ente di via Croce, sulla base di un’attività ispettivache ha riguardato 1.388 aziende ha riscontrato irregolarità in  1.316 scasi. Si tratta, riportaildocumento disintesi dell’attività svolta dall’Inps nella nostra provincia «di irregolarità che variano dal 60% dei lavoratori autonomi agricoli al 100% dei committenti ex legge 335/95. In particolare si evidenzia il numero dei rapporti di lavoro disconosciuti che passa dai 118 del 2013 agli 877 del 2014».

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.