Quantcast

Parma: Ghirardi, case in cambio di contratti?

Lo scrive la Gazzetta di Parma. Così l'ex patron obbligava molti campioni ad acquistare case dal padre.

Più informazioni su

Spagna-Italia Euro 2012(red.) “Una firma di un giocatore su un contratto e una su un rogito” scrive la Gazzetta di Parma. Appartamenti in cambio del prolungamento del contratto. Era la prassi del Parma calcio di Tommaso Ghirardi, imprenditore bresciano, per superare l’empasse con i giocatori più costosi e spalmare l’ingaggio in più anni.
Appartamenti di un’immobiliare del padre dell’ex-numero uno della società emiliana, che – secondo il quotidiano – li girava ai giocatori col meccanismo ‘appartamento acquistato contratto prolungato’. Gli immobili erano situati tutti a Carpenedolo (Brescia). Zaccardo ne avrebbe ottenuti sette, uno a testa invece per Morrone, Pavarini, Lucarelli ma anche i dirigenti Leonardi e Preiti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.