Quantcast

Colpo di scena, Ubi stoppa Kadir

Dopo il no a Sagramola, la banca non ha ritenuto credibili le garanzie dell'uomo d'affari pakistano. Torna l'ipotesi fallimento.

Ubi banca edited(red.) Un altro colpo di scena intorno al Brescia calcio. Sembra, infatti, che Ubi Banca non abbia ritenuto credibili le garanzie di Abdul Kadir Sheikh, imprenditore pakistano che sembrava fosse ormai il futuro presidente delle Rondinelle.
Dopo una serie di controlli, l’istituto di credito che sta gestendo la società sportiva, come ha anticipato il Giornale di Brescia, non avrebbe ritenuto affidabili le credenziali dell’uomo d’affari. Dunque, al momento, il Brescia calcio non ha alcun acquirente con un’offerta ritenuta credibile da Ubi, principale creditore della società.
A questo punto il salvataggio delle Rondinelle sembra sempre meno plausibile e, se entro il 15 dicembre non verranno pagati gli stipendi dei giocatori, allora la possibilità di un fallimento tornerebbe concreta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.