Quantcast

Brescia, i punti di penalità salgono a 4

Causa mancato versamento (entro lunedì) di 450mila euro di Irfep la squadra è stata penalizzata di un punto in classifica.

calcio brescia slide(red.) “Chi ha tempo non aspetti tempo” recita il detto, ma se la sabbia nella clessidra è già finita e i soldi mancano nel cassetto c’è poco da fare.
E’ quello che è successo al Brescia calcio che subirà un’altra penalizzazione in campionato, causa mancato versamento di 450mila euro di Irper per i mesi di luglio e agosto.
Entro lunedì sera la società di via Bazoli avrebbe dovuto saldare il debito fiscale, ma i soldi “promessi” da Ubi Banca (che avrebbe dovuto anticipare 500mila euro, in vista del pagamento del prestito per Alessio Sestu dal Chievo) non sono arrivati ed ora il punteggio in classifica segna un altro -1, che si aggiunge ai tre già persi durante l’estate per le vicende legate agli assetti societari.
I motivi del ritardo? L’amministratore delgato Luigi Ragazzoni lo ha definto un «problema tecnico». Che si somma a tutti glia ltri e che non contribuisce, di certo, alla serenità della squadra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.