Quantcast

Balotelli: «Prandelli? Non è un vero uomo»

Super Mario furioso con l'ex ct azzurro per le valutazioni sulle sue prestazioni ai Mondiali. «Io sono una persona che dice le cose in faccia».

Più informazioni su

(red.) «Prandelli ha detto cose cattive su di me. Non mi aspettavo che lo facesse sui giornali e non ho risposto perché non ha senso. Penso che gli uomini veri, se hanno qualcosa da dire, lo dicono in faccia».
E’ l’accusa che il bomber bresciano Mario Balotelli ha rivolto all’ex ct azzurro, reo secondo lui di averlo criticato a mezzo stampa per le sue performance ai Mondiali in Brasile. «Io sono una persona che dice le cose in faccia», ha sottolineato “Balo” in un’intervista al magazine inglese ‘Sport’.
L’attaccante del Liverpool ha ammesso però di comprendere il perchè non sia stato chiamato in azzurro dal nuovo ct Antonio Conte.
«Capisco perché non sono in Nazionale», ha detto ‘SuperMario’ che non polemizza con il ct Conte, nonostante la decisione di escluderlo dal gruppo azzurro per i primi impegni di qualificazione ad Euro 2016. «Non sto segnando, mentre altri giocatori come Pellè lo stanno facendo e meritano di essere lì», ha affermato. «Ma io amo l’Italia e nessuno può dire nulla sulla mia nazionale. La amerò sempre, ma devo essere onesto e dire che sono rimasto deluso da quello che la gente ha detto e dalle accuse che mi sono state rivolte dopo i Mondiali», ha aggiunto Balotelli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.