Stamina, Civile: “Sempre eseguito le ordinanze”

Lo ha precisato il direttore Ezio Belleri. "Continueremo a ricorrere ai giudici per dare fondamento legittimo ai trattamenti".

(red.) «Abbiamo sempre puntualmente dato esecuzione agli ordini dei Tribunali».
Lo ribadisce il direttore generale degli Spedali Civili di Brescia Ezio Belleri, in relazione all’ordinanza del tribunale dell’Aquila con cui si imputa all’Azienda di non aver eseguito gli ordini dei giudici e di aver tenuto comportamenti dilatori. Ultimo caso che ha riacceso l’attenzione su Stamina è quello relativo a Noemi Sciarretta, con gli Spedali Civili di Brescia che hanno presentato istanza di ricusazione nei confronti della dottoressa Erica Molino, indicata come commissario ad acta per l’infusione. Continua Belleri: «Laddove è risultato necessario, l’Azienda si è limitata a richiedere ai Giudici di indicare in modo preciso le modalità di esecuzione delle ordinanze stesse, ciò per la ineludubile necessità di dare alla somministrazione del trattamento Stamina, un legittimo fondamento, in relazione al fatto che sono in corso indagini della Magistratura che ravvisano nella stessa possibili illeciti penali. A tale posizione l’Azienda continuerà ad attenersi anche ad esonero di ogni responsabilità propria e dei suoi operatori».

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.