Quantcast

Gli ultras: «Sostegno totale alla squadra»

I supporters delle rondinelle chiamano a raccolta i tifosi per la sottoscrizione degli abbonamneti allo stadio per la prossima stagione.

(red.) «Nessuna illusione» che, dla nulla, «si materializzasse un Cavaliere Bianco con tanto di 40-50 milioni di euro necessari a risolvere subito i gravissimi problemi del Brescia Calcio».
Gli ultras della Curva Nord  preferiscono «guardare in faccia ed affrontare la realtà» rimarcando, come già fatto tempo fa, che«non è da un istituto di credito (Ubi Banca, ndr.) che ci aspettiamo passione ed attaccamento». Per i tifosi delle rondinelle  se la «banca fa solo il suo interesse» va «benissimo, alzi la mano chi non fa il proprio o quello del proprio datore di lavoro», ma, poichè le «scadenze incombono, al 15 settembre bisogna nuovamente essere in regola con gli impegni per stipendi e contributi dei dipendenti».
Per i supporters biancoblù c’è «una grande e concreta possibilità di dare una mano non indifferente» per aiutare la squadra. «Proprio oggi- scrivono in una nota gli ultras bresciani-viene presentata la campagna abbonamenti, i prezzi sono veramente bassi, 80-90 euro per assistere a 21 partite sono davvero un regalo a cui un vero tifoso bresciano non può rinunciare e sarebbe davvero bellissimo ed appagante riuscire ad esaurire la nostra Curva solo con gli abbonamenti».
«Da parte nostra garantiamo un sostegno totale ed incondizionato alla squadra per tutta la durata della stagione, indipendentemente da quelli che saranno i verdetti del campo e, logicamente, al netto di eventuali e gravi inadempienze comportamentali di chiunque nei confronti del gruppo che va in campo e/o dei tifosi», continuano gli ultras della Nord.
«Noi abbiamo una cosa grande, immensa, che mai nessuna banca, nessun presidente cialtrone, nessuna penalizzazione potrà mai toglierci. Ed è la forza dell’unione, dell’entusiasmo, del sacrificio, della voglia di esserci, dell’umiltà. Proprio quelle caratteristiche che ci dovranno portare a non guardare oltre al sabato successivo, a ricaricare l’entusiasmo ogni settimana, a pensare ad una partita per volta, a togliere pressioni ed aspettative. Il recente ‘corteo della vita’ ci ha insegnato che niente ci è precluso se fortemente voluto e desiderato».
«In questa stagione dovremo percorrere la strada maestra dell’umiltà, credendoci fortemente. Chissa mai che sia proprio la strada che ci permetterà di incontrare per davvero il ‘Cavaliere Bianco’», chiosano i tifosi delle rondinelle.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.