Stamina, Pd: «Relazione non esaustiva»

Secondo consigliere regionale bresciano Gianantonio Girelli: «Lo scopo era fare il punto su ciò che non ha funzionato nel sistema sanitario regionale».

(red.) «L’obiettivo dell’indagine conoscitiva su Stamina voluta dal Pd e cominciata sei mesi fa in Commissione sanità era quello di fare chiarezza in merito al coinvolgimento di Regione Lombardia nella vicenda e di arrivare in breve tempo ad una relazione conclusiva da sottoporre al Consiglio regionale». Così il Pd, in una nota stampa diffusa mercoledì 9 luglio.
«Oggi – continua la nota – quella relazione conclusiva è stata proposta dal relatore ai commissari e contiene, tra i vari rilievi, l’affermazione di un ruolo non essenziale di Regione Lombardia nell’ambito dei fatti».
Il consigliere regionale Gianantonio Girelli sintetizza così il documento: «Non rappresenta affatto la posizione della Commissione. Deve ancora essere vagliata e approfondita. Fermo restando la necessità – richiamata nella stessa – di intervento da parte del Ministero e di AIFA per porre fine a una vicenda che sta provocando la sofferenza inutile di troppe famiglie, la relazione si sofferma solo su responsabilità di enti esterni, dimenticando che lo scopo era quello di fare il punto su ciò che non ha funzionato nel sistema sanitario regionale e ha permesso lo svolgimento di una sperimentazione di fatto non autorizzata e dagli esiti incerti. Questo tema non è stato affrontato. Se ci saranno dunque le condizioni si potrà lavorare ad un documento conclusivo congiunto, altrimenti ci saranno relazioni diverse».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.