Civile, 37 su 10mila ce la fanno

Tanti sono gli infermeri che hanno passato il concorso e sono stati assunti. Altri 200 però attendono in graduatoria con la speranza di entrare presto.

(red.) In principio erano 10mila. Poi ne rimasero 5mila e via fino ad arrivare ai 237 “survivors” definitivi. Non stiamo parlando di qualche prova estrema di sopravvivenza, bensì del concorso per infermieri organizzato qualche mese fa presso gli Spedali Civili di Brescia.  Ora le varie selezioni e prove sono terminate e si è potuto stilare la graduatoria.
Alla fine, dunque, come dicevamo, sono rimasti 237 infermieri, 37 dei quali (uno solo ha rinunciato all’incarico) sono già stati assunti a tempo indeterminato.   Il numero corrisponde ai 37 posti messi a concorso al Civile e rientrano nel Piano assunzioni 2013 dell´azienda ospedaliera, per la precisione nel piano suppletivo al quale si aggiungerà la quota fissata da Regione Lombardia per le esigenze del 2014.
Nei prossimi mesi dell´anno il Piano potrà completarsi con l´assunzione di altre figure di laureati in Scienze infermieristiche, individuati tra quelli tuttora in graduatoria. Un’operazione possibile per tre anni, ovvero il tempo di validità per la lista di coloro che sono risultati idonei dopo il concorso di maggio.
Per adesso però chi non è ancora stato assunto attende una chiamata, che, a detta del direttore generale del nosocomio Ezio Belleri, non dovrebbe tardare ad arrivare.  «Il mercato del lavoro per le professioni sanitarie è in continua evoluzione – considera Belleri -. Se fino a qualche anno fa era necessario assumere professionisti da altri Paesi, ora siamo nella situazione opposta. Ma nonostante le difficoltà siamo convinti che esauriremo molto presto la graduatoria aprendo le corsie ai nuovi operatori».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.