Quantcast

In picchiata il gruppo di Mamé

La Forgiatura Group ha fatto registrare un rosso di 4,5 milioni. A causarlo la perdita di valore degli asset immobiliari.

(red.) La perdita di Mamé, morto sulla pista francese di Le Castellet un anno fa, è stato un colpo durissimo per i familiari e gli amici. Ma al dramma umano ora si aggiunge quello economico. I conti della sua  Forgiatura di Cividate Camuno non sono infatti in buona salute.
I mesi seguiti alla tragedia sono stati complessi ed hanno imposto la ridefinizione della governance di un gruppo che conta 8 società, 232 addetti (nel 2012 erano 236) ed un fatturato consolidato che nel 2013 ha sfiorato gli 86 milioni di euro.
Oggi Mamè Group spa vede alla presidenza Antonio Mamè, padre di Andrea, alla vicepresidenza è stato nominato Claudio Elzi, genero di Mamè. Nulla però hanno potuto contro la svalutazione degli immobili. Il bilancio 2013 è segnato contabilmente da una perdita «sostanziosa», oltre 4,5 milioni, dovuta quasi interamente alla svalutazione di asset immobiliari, per oltre 3 milioni.  Il patrimonio netto del gruppo è di 38,4 milioni e rappresenta circa il 30% del totale del passivo. Le previsioni però sono buone: lo scorso 20 marzo il cda ha approvato il piano industriale che prevede il ritorno all’utile già nel 2014. Proprio per questo, nonostante il passivo, si è deciso di continuare a investire.
Nel 2013 sono stati spesi 11 milioni in investimenti.  In particolare è stato realizzato un nuovo reparto trattamento termico da 3 milioni della controllata Am Machining ed acquisito un nuovo tornio a precisione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.