Quantcast

Brescia, 23enne violenta prostitute

Concordato il rapporto a pagamento, diventava immotivatamente violento. Il giovane bresciano è ritenuto responsabile di violenza ai danni di due prostitute.

(red.) Ennesima storia di violenza sulle donne nel Bresciano.
Nel pomeriggio del 6 giugno, gli agenti della Squadra Mobile di Brescia hanno tratto in arresto un 23enne residente nell’hinterland cittadino, dove vive con la madre.
Il giovane bresciano, P.T. le sue iniziali, è ritenuto responsabile di violenza sessuale ai danni di due prostitute. Il modus operandi era sempre lo stesso: contattava le ragazze concordando con loro un rapporto sessuale a pagamento, salvo poi diventare immotivatamente violento e aggressivo.
Secondo quanto reso noto, la prima violenza contestata risale al 14 maggio del 2014, a Rezzato. La seconda, invece, sarebbe stata consumata il 22 maggio 2014 in centro città. In uno dei due casi, la ragazza è riuscita a scappare. Nell’altro, invece, la violenza si è concretizzata in un rapporto sessuale non consenziente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.