Quantcast

Commercianti: “Il centro è troppo isolato”

Lunedì si è tenuta l'assemblea di Confesercenti. Si è puntato il dito contro gli scarsi parcheggi e la Ztl troppo severa. Ma si è parlato anche di tasse.

(red.) Il centro storico della città ha perso la sua attrattività commerciale. A dirlo è la Confesercenti che illustra la situazione dei negozi bresciani soffermandosi sulle difficoltà che coinvolgono quelle del centro. Argomento toccato nell’assemblea svoltasi lunedì 9 giugno in via Salgari.
Secondo i commercianti ciò che rende più difficile la vita economica degli esercenti del centro è la mancanza di parcheggi, che scoraggia i clienti che preferiscono recarsi altrove. Altro problema sono i varchi Ztl, chiusi troppo di frequente in vie strategiche.  Allo stesso modo il trasporto pubblico, riorganizzato a marzo in funzione della metropolitana, deve essere rivisto, per coprire quelle zone – ad esempio via Crocifissa di Rosa – che sono risultate penalizzate dal nuovo piano.
Insomma, quello di lunedì è stato un incontro per fare il punto sulla situazione ed è stato «Una sorta di tagliando – come ha precisato il direttore generale Alessio Merigo con un’efficace metafora – ad un anno dell’insediamento della nuova Amministrazione in Loggia per analizzare insieme i problemi e valutare le ipotesi messe in campo o anche solo accennate dalla giunta Del Bono».
Un’Amministrazione che dunque i commercianti promuovono con riserva, attendendo nuove iniziative più incisive.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.