Quantcast

L’Airone volerà altri tre anni a Brescia

Andrea Caracciolo ha lasciato cadere le trattative con il Palermo e ha firmato con la società di via Bazoli. Prenderà 300 mila euro all'anno.

(red.) A volte il calciomercato migliore si fa con le riconferme. Non si può, infatti, che non definire un grande affare la riconferma di Andrea Caracciolo al Brescia. L’Airone vestirà per altri tre anni la “V” delle rondinelle.
Il sollievo per i tifosi è arrivato nella giornata di martedì 3 giugno quando il Palermo ha desistito. I documenti per il passaggio ai siciliani erano già pronti: il direttore sportivo dei rosanero Franco Ceravolo aveva raggiunto Caracciolo a Milano proprio martedì per formalizzare il tutto. Ma Caracciolo si è dimostrato poco convinto. Ha chiesto qualche ora di tempo per rifletterci e ha ricontattato la dirigenza bresciana. A questa ha chiesto 300 mila euro all’anno per non andarsene, come da accordi. E la società questa volta ha accettato.
A fare da garante per la cifra, vista la situazione di difficoltà economica in cui versa la società di via Bazoli e la volontà di cessione della stessa da parte del presidente Gino Corioni, è stato il vice Luca Saleri, che si è impegnato personalmente. Tre anni che potrebbero voler dire la chiusura di carriera in maglia biancoazzurra per Caracciolo. A siglare un amore che dura ormai da tantissimi anni. Un amore ricambiato dai tifosi: alla notizia in tantissimi hanno postato sulle loro bacheche Facebook dei ringraziamenti personali al campione milanese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.