Quantcast

Quote rosa deboli: solo 22 sindachesse

In attesa di sapere cosa succederà a Montichiari dove è in corsa Elena Zanola, nel bresciano sono 22 le donne su 143 primi cittadini eletti.

(red.) Sono solo 22 le donne sindaco elette nelle amministrative che si sono svolte domenica 25 maggio nel bresciano. Su 143 comuni le “quote rose” hanno fatto fatica ad affermarsi, toccando quota 15,3%. Una percentuale ben lontana dalla parità dei generi.
Tra le sindachesse elette c’è Donatella Marchese a Botticino, eletta con la lista Io sto con Botticinod emocratica (41,5%), A Brione il nuovo primo cittadino è Antonella mOntini (Lista civica Insieme per Brione; 100%); a Calcinato Marika Legati ha vinto con il 40% delle preferenze accordate alla lista Insieme per Calcinato; a Calvagese della Riviera l’ha spuntata Simonetta Gabana (33%, Vivere Calvagese); a Castrezzato si è imposta Gabriella Lupatini (Identità e Territorio, 41,7% delle preferenze); a Cedegolo ha vinto Aurelia Milesi (Uniti per la Valsaviore, Cedegolo e Grevo, 64,9%); a Cerveno ha vinto Marzia Romano (unica candidata, Nuove Energie: 100%); a Ceto Marina Lanzetti (Impegno Civico, 58,7%).
Nella Bassa, a Fiesse, si è imposta Chiara Pillitteri (Lista Civica Cittadini in Comune-Ad Flexum, 57,7%); a Leno Cristina Tedaldi (Lista civica sindaco Tedaldi, 46,9%); a Lodrino Iside Bettinsoli (Lista civica per Lodrino, 100%); a Mairano il nuovo sindaco e Paola Arini (Patto civico per Mairanoe  Pievedizio, 34,6%). A Padenghe sul Garda si è imposta Patrizia Cherubini Avanzini (Lista civica Padenghe con te, 60% dei voti); a Paderno Franciacorta Silvia Gares (Uniti per Paderno, 52,4%); a Pavone Mella ha vinto l’assessore ai Lavori Pubblicid ella Provincia di Brescia,  Maria Teresa Vivaldini che con la sua lista Per Pavone del Mella ha raccolto il 68,9% delle preferenze.
A Remedello il nuovo sindaco è Francesca Ceruti (remedello Paese Nuovo 2.0; 55,9%); a Roè Volciano Katia Vezzola (Proposta per Roè Volciano-Lista Civica, 50,1%); Marisa Zanotti è il nuovo sindaco di Sale Marasino (Lista Civica Marisa Zanotti sindaco, 55,2%); a San Paolo Giancarla Zernini (Autonomia municipale, 54,0%); a Sulzano ha vinto l’unica candidata presente, Paola Pezzotti (Vivi Sulzano…un paese che ci riflette, 100%); Antonella Podavitte è il primo cittadino di Urago d’Oglio (Lega Nord Padania terra di Urago, 49,6%); a Verolavecchia il Comune è andato a Laura Alghisi (Idee in Comune Verolavecchi, 55,5%).
A Montichiari, uno dei quattro comuni della provincia di Brescia con più di 15.000 abitanti, si andrà al ballottaggio: in lizza per la poltrona di sindaco restano Mario Fraccaro, che ha guadagnato il 37,89%, sostenuto da altre 5 liste, tra cui il Pd, ed Elena  Zanola, il sindaco uscente, che ha conquistato il 36,21% delle preferenze.
Al di là dei “colori”, dalle ultime votazioni emergono però alcuni dati interessanti: il sindaco più preferenziato risulta essere Bernardo mascherpa di Paisco Loveno,  che ha ottenuto quasi un plebiscito: il 96,6% dei voti alle urne. Il suo sfidante era Cesare Duranti con la lista “Indipendenza Lombardia”. A Prestine si è imposto Franco Monchieri con l’89,6%, mentre a Pertica Bassa Manuel Nicola Bacchetti ha trionfato con il 94,9%.
A Valvestino, invece, il sindaco eletto, Davide Pace, l’ha spuntata per un solo voto di scarto (82 a 81) sulla sfidante Valentina Andreoli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.