Quantcast

Europee e Comunali, le istruzioni per il voto

Domenica 25 maggio 900mila bresciani sono chiamati alle urne per rinnovare il Parlamento europeo e la composizione di 147 municipi.

(red.) Manca solo una manciata di ore alla chiamata alle urne. Domenica 25 maggio, oltre 900 mila bresciani, in città e in provincia, si recheranno a votare.
Sulle schede per le europee, i cittadini troveranno 11 simboli. Ben 6 fra questi si presentano per la prima volta. La scelta è tra: Green Italia -Verdi Europei; Italia dei Valori, L’altra Europa con Tsipras, Movimento 5 stelle, Fratelli d’Italia –  Meloni, Scelta Europea – Guy Verhofstadt, Io cambio – con Merlo, Forza Italia – Berlusconi, Nuovo Centro destra – Alfano, Partito Democratico – PSE, Lega Nord.
Oltre alle votazioni per il Parlamento dell’unione, in 147 comuni bresciani le elezioni interesseranno anche la scelta di un nuovo sindaco.
I candidati alla carica, lo ricordiamo, sono ben 398. Nella maggior parte dei casi – si parla del 40% dei comuni – la scelta si farà tra due liste. Le candidate rosa alla guida delle amministrazioni non sono aumentate di molto rispetto alle scorse elezioni: si parla infatti del 19% del totale.
QUANDO SI VOTA Le elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo si svolgeranno domenica 25 maggio 2014 dalle 7.00 alle 23.00. Le operazioni di scrutinio per l’elezione del Parlamento Europeo avranno luogo dopo la chiusura della votazione nella giornata di domenica.
CHI VOTA
Per le Europee votano i cittadini italiani regolarmente iscritti nelle liste elettorali del Comune. Sono iscritti nelle liste elettorali del Comune di Brescia i cittadini italiani che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età e che siano in possesso dei requisiti di elettorato attivo e i cittadini italiani residenti nei paesi dell’Unione Europea.  Alle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento Europeo i cittadini italiani residenti nei Paesi dell’Unione Europea hanno la possibilità di votare per i candidati italiani al Parlamento Europeo nei seggi che verranno appositamente istituiti dai consolati oppure per i candidati del paese europeo di residenza iscrivendosi nelle apposite liste elettorali istituite presso i relativi comuni esteri nei quali risiedono.
COME SI VOTA Si vota per l’elezione dei rappresentanti dell’Italia al Parlamento Europeo. Il Parlamento Europeo è composto da 751 membri, in rappresentanza delle 28 nazioni che fanno parte della Comunità Europea. All’Italia spettano 73 seggi. Le elezioni si svolgono ogni 5 anni e tutti i cittadini dell’Unione Europea hanno il diritto di votare e di candidarsi dovunque vivano, all’interno degli Stati appartenenti all’Unione Europea. I candidati vengono eletti con il sistema proporzionale, tra liste concorrenti. L’elettore può manifestare fino a 3 preferenze per i candidati della lista prescelta. Queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della terza preferenza. La scheda è di colore grigio.
In occasione della prossima elezione del Parlamento europeo, fissata per il 25 maggio 2014, anche i cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea possono votare in Italia per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, l’ apposita domanda doveva essere inoltrata al sindaco del comune di residenza entro il 24 febbraio 2014.
I cittadini italiani residenti in uno Stato dell’Unione europea e regolarmente iscritti all’AIRE e i cittadini italiani che si trovano temporaneamente nei Paesi UE per motivi di studio o di lavoro, posso votare all’estero per i rappresentanti italiani secondo le modalità consultabili direttamente dal  sito del Ministero degli Affari Esteri.
TESSERA ELETTORALE
La tessera elettorale è il documento che permette l’esercizio del diritto di voto, unitamente a un valido documento di identità. In caso di smarrimento, furto/deterioramento o esaurimento spazi della tessera elettorale, è possibile richiedere all’Ufficio Elettorale il rilascio di un duplicato.
Il rilascio del duplicato può avvenire in qualunque momento dell’anno. Per ottenere il duplicato è necessario presentare domanda scritta, in carta libera, su modulo prestampato agli uffici comunali. Nel caso di tessera deteriorata occorrerà consegnare la vecchia tessera all’Ufficio Elettorale.
Nei due giorni antecedenti la consultazione, e fino alla chiusura delle votazioni, l’Ufficio Elettorale, gli sportelli anagrafici della Sede centrale e delle quattro Anagrafi Decentrate osservano orari straordinari di apertura, per il rilascio del duplicato della tessera elettorale smarrita o rubata, per il rilascio del relativo talloncino di aggiornamento dei dati ai cittadini residenti nel territorio comunale.
Importante ricordare che l’elettore che si presenta a votare deve essere innanzitutto identificato, mediante la presentazione della carta d’identità o di un altro documento di identificazione rilasciato da una pubblica amministrazione, anche se scaduti, purché risultino sotto ogni altro aspetto regolari e possano assicurare la precisa identificazione del votante.
Sono equipollenti alla carta d’identità il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento rilasciate da un’amministrazione dello Stato, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente.
Ai fini dell’identificazione degli elettori sono valide anche le tessere di riconoscimento rilasciate dall’Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia, purché munite di fotografia e convalidate da un Comando militare e le tessere di riconoscimento rilasciate dagli ordini professionali, purché munite di fotografia.
VOTO ASSISTITO Gli elettori fisicamente impediti (i ciechi, gli amputati delle mani, gli affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità) possono essere accompagnati all’interno della cabina elettorale ed esprimere il voto con l’assistenza di un elettore della propria famiglia, o, in mancanza del familiare, di un altro elettore liberamente scelto, purché iscritto nelle liste elettorali di qualsiasi Comune della Repubblica, per poter eseguire la votazione. L’impedimento dovrà essere dimostrato: con certificato medico rilasciato dai medici appartenenti al Servizio Igiene e Sanità Pubblica ed al Servizio Medicina legale dell’Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Brescia; in alternativa, al fine di evitare di doversi munire di volta in volta, in occasione di ogni consultazione elettorale, dell’apposito certificato medico, gli elettori fisicamente impediti possono preventivamente chiedere l’annotazione permanente del diritto al voto assistito sulla propria tessera elettorale.  A tal fine gli interessati potranno presentarsi, muniti del certificato medico rilasciato dalla ASL, presso l’Ufficio Elettorale del Comune di Brescia(Palazzo Broletto – Piazza Paolo VI), negli orari che l’ufficio osserverà fino a domenica 25 maggio compresa. L’Ufficio Elettorale provvederà ad apporre apposito timbro o codice sulla tessera elettorale. Tale annotazione consentirà l’ammissione al voto assistito senza ulteriori formalità, anche in occasione di successive consultazioni elettorali. La domanda per ottenere il timbro sulla tessera elettorale può essere presentata anche da persona diversa dall’elettore interessato, purché in possesso di delega, di fotocopia del documento d’identità dell’interessato e della tessera elettorale in originale dell’interessato. Gli elettori non deambulanti, qualora la sede della sezione alla quale sono iscritti non sia accessibile mediante sedia a ruote, possono esercitare il diritto di voto in altra sezione del Comune che sia ubicata in sede priva di barriere architettoniche, previa esibizione di attestazione medica rilasciata dai medici appartenenti ai Servizio Igiene e Sanità Pubblica ed al Servizio Medicina Legale dell’Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Brescia. Per il rilascio delle suddette certificazioni i Medici Igienisti saranno a disposizione nelle sede di Brescia (Via Acerbi n. 6), su appuntamento dal lunedì al venerdì durante l’orario di ambulatorio (per le prenotazioni telefonare allo 0303537122 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 17.00) e senza appuntamento: sabato 24 maggio e domenica 25 maggio dalle ore 9.00 alle ore 11.00. Per informazioni e prenotazioni: 030 3537122. Per assicurare l’esercizio del diritto di voto agli elettori fisicamente impediti ricoverati in R.S.A. o altre strutture residenziali, le strutture interessate possono richiedere le certificazioni mediche inviando fax di richiesta al servizio sanitario elettorale dell’A.S.L. al n° 030 3838054.
SERVIZIO TRASPORTO GRATUITO PER ANZIANI E DISABILI Il Comune organizza un servizio di trasporto gratuito per persone anziane e disabili dal proprio domicilio al seggio elettorale. Il servizio è organizzato per persone anziane e disabili impossibilitate ad utilizzare i servizi pubblici per difficoltà motorie e/o di ordine sanitario e sprovviste di mezzo proprio. La prenotazione è possibile ai seguenti numeri di telefono: 030 2977421 – 030 2977417. Si ricorda, inoltre, che tutti i seggi elettorali della città sono accessibili ai disabili con la sola esclusione del seggio n. 813 situato presso la scuola primaria Marconi di Via Sega, 3 – Sant’Eufemia. Gli elettori  non deambulanti iscritti in questa sezione, non accessibile mediante sedia a ruote, possono esercitare il diritto di voto in tutte le altre sezioni del Comune previa esibizione di attestazione medica rilasciata dai medici appartenenti al Servizio Igiene e Sanità Pubblica ed al Servizio Medicina Legale dell’Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Brescia.
APERTURA STRAORDINARIA DEGLI UFFICI COMUNALI
Gli Uffici del Settore Servizi Demografici di piazza Paolo VI ( c/o Palazzo Broletto) restano aperti in occasione del voto di domenica 25 maggio, secondo i seguenti orari:

data orario
23.05.2014 dalle 8.30 alle 18.00 (orario continuato)
24.05.2014 dalle 8.30 alle 18.00 (orario continuato)
25.05.2014 dalle 7.00 alle 23.00 (orario continuato)

 

Aperte anche le Anagrafi decentrate Nord di Via Gadola, 16;  Ovest, Via G. B. da Farfengo, 69;  Sud, Via Micheli 8/10; Est, Corso Bazoli, 7 San Polino, secondo il seguente schema:

 

data orario
23.05.2013 dalle 8.30 alle 18.00 (orario continuato)
24.05.2014 dalle 8.30 alle 18.00 (orario continuato)
25.05.2014 dalle 7.00 alle 23.00 (orario continuato)

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.