Cevo, 90 giorni per le analisi sulla croce

Venerdì mattina i tecnici hanno prelevato il legno del manufatto che, il 24 aprile scorso, crollando, ha travolto ed ucciso Marco Gusmini.

(red.) Il legno della croce di Enrico Job a Cevo (Brescia), che il 24 aprile, spezzandosi, ha travolto e ucciso un ragazzo di 21 anni, Marco Gusmini di Lovere, sarà prelevato e campionato.
Quattro tecnici dei Valsi di Sesto Fiorentino, con quattro legali, dieci consulenti delle parti e due del pubblico ministero, nella mattinata di venerdì 16 maggio, si sono presentati sul luogo della tragedia per analizzare il manufatto. Gli accertamenti irripetibili sulla struttura in legno sono stati disposti dal pm Katy Bressanelli, titolare dell’inchiesta.
E’ ancora presto per dire cosa abbia causato la rottura, ma, venerdì, surante il sopralluogo,  è spesso emersa la frase «marcescenza del legno». Ad una prima analisi, infatti, sembra che siano evidenti i segni di deperimento della struttura lignea, soprattutto in corrispondenza delle piastre e dei bulloni metallici inseriti per tenere insieme i tre pezzi di cui si compone la grande croce di trenta metri.
La scultura, come si ricorderà, era stata creata per la visita di papa Giovanni Paolo II a Brescia nel 1998 ed era poi stata portata in Valcamonica nel 2005.
I periti avranno tempo 90 giorni per depositare le loro conclusioni. Nel registro degli indagati, il giudice ha iscritto 13 persone, fra le quali compaiono i nomi dell’ex sindaco di Cevo Mauro Giovanni Bazzana, l’attuale sindaco Silvio Citroni, mons. Ivo Panteghini, ex direttore del Museo diocesano, oltre a tecnici comunali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.