Rovato, è guerra contro i mendicanti

Negli ultimi giorni gli agenti della polizia locale hanno segnalato diversi clochard. Alcuni di essi avevano scatenato litigi verbali con i passanti.

(red.) La polizia locale di Rovato hanno avuto un bel da fare negli ultimi giorni contro gli “invisibili”. Gli agenti coordinati dal comandante Gabriele Mighela hanno prima fermato un cittadino rumeno che stava chiedendo l’elemosina nel centro storico infastidendo diverse persone e con cui avrebbe avuto alcune accese discussioni, fortunatamente verbali. Il mendicante era già stato precedentemente allontanato dal territorio nazionale. L’uomo è stato così risegnalato alla Questura cittadina.
La Locale poi, su segnalazione dei cittadini, è intervenuta contro altri due clochard, già avvistati nei pressi del tradizionale mercato del lunedì e poi fermati vicino alla stazione ferroviaria. I due, di nazionalità italiana, avrebbero avuto atteggiamenti minacciosi verso chi non accettava le loro richieste di «offerte»; entrambi erano già noti alle autorità per episodi simili, con minacce anche attraverso l’uso di siringhe.
Dopo il furto di biciclette dello scorso sabato sera da parte di un gruppo di giovani milanesi, gli agenti hanno denunciato un uomo di Cazzago San Martino, riconosciuto come ladro di biciclette da un rovatese a cui era stata sottratta sotto gli occhi la propria due ruote. Quattro, invece, i fermati per possesso di hashish. Si tratta di due giovani italiani, un cittadino dell’Est Europa e un africano, segnalati per le modiche quantità di hashish e marijuana di cui erano in possesso al momento dei controlli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.